lunedì 2 novembre 2015Ultimo Aggiornamento:

Naspi Inps, aiuto per i disoccupati. Come richiederlo?

 | 
Naspi 2015 è una nuova metodologia di aiuto per i disoccupati, ma ciò che in molti attualmente si domandano è: Come si richiede e come si fa ad ottenere facilmente? La Naspi altro non è che una nuova indennità di disoccupazione che, da maggio 2015, ha già provveduto a sostituire i vecchi sussidi Aspi e Mini Aspi, aiutando tantissime persone e giovani disoccupati presenti sul territori italiano.

La Naspi, letteralmente indicata, come: "Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego", avrà la durata di 2 anni e tenterà di aiutare tutti i lavoratori che hanno perso il loro lavoro per colpa di questa disperata economia ancora molto incerta e per le politiche a favore dei lavoratori ancora troppo superficiali.


Naspi Inps per disoccupati, chi può richiedere questo aiuto economico?


Questo sussidio potrà essere richiesto da tutti i disoccupati che soddisfano i seguenti requisiti obbligatori:

  • essere attualmente in uno stato di disoccupazione, documentato e sottoscritto ai sensi dell’Art. 1 comma 2 lettera C del DL del 21/04/00, n.181 e successive modificazioni;
  • abbiano almeno 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione;
  • abbiano almeno maturato 18 giornate di lavoro nei 12 mesi antecedenti all'inizio del periodo di disoccupazione;
  • aver perso involontariamente il lavoro o aver rassegnato le dimissioni per giusta causa;
  • è stato firmato di comune accordo la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.

Come si calcola il contributo Naspi Inps?


naspi-inps-aiuto-per-i-disoccupati-come
Il calcolo verrà eseguito negli uffici preposti dell’Inps, che rimane anche l'organo a cui fare affidamento per la richiesta del sussidio Naspi. Esso si baserà sulle buste paga del lavoratore negli ultimi 4 anni di lavoro, o ancor meglio si eseguirà un calcolo sulla base della retribuzione imponibile ai fini previdenziali, divisa per il numero di settimane di contribuzione degli ultimi 4 anni e moltiplicando il risultato ottenuto per 4,33.

Questo calcolo darà come risultato il contributo che riceveranno mensilmente tutti i lavoratori, oramai disoccupati, che soddisfano i requisiti di cui sopra. Ripeto: per tutti coloro che hanno intenzione di richiedere il sussidio Naspi, dovranno recarsi nella sede INPS più vicina o potranno presentare la propria domanda anche online direttamente sul sito ufficiale Naspi Inps dell’istituto Nazionale di Previdenza Sociale. 

Ricordo che per inoltrare la domanda, bisogna recarsi sul sito dell'Inps, richiedere il codice Pin online e una volta eseguito questo passaggio, seguire quanto segue: Accedere alla Home, collegarsi alla voce: "Servizi Online", consultare la pagina di: "Elenco di tutti i Servizi" e cliccare sulla voce: "Servizi per il cittadino". fatto ciò basterà eseguire l'accesso e cliccare su: "Invio domande prestazioni a sostegno del reddito". Come potete vedere questo non è altro che lo sportello virtuale, dedicato ai servizi d'informazione, dal quale sarà possibile successivamente collegarsi alla pagina: "NASpI". Il termine per la presentazione della domanda è fino a 68 giorni successivi alla cessazione del rapporto di lavoro.

Nessun commento:

Posta un commento