Visualizzazione post con etichetta idee imprenditoriali. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta idee imprenditoriali. Mostra tutti i post

mercoledì 2 marzo 2016Ultimo Aggiornamento:

Come aprire un oleificio: quanto costa e consigli utili

 |   | 
Per aprire un oleificio è opportuno prendere in considerazione diversi aspetti, che riguardando la parte burocratica (leggi e requisiti) e la parte economica (investimenti e servizi). Una volta preparato il progetto su carta e messe in atto le pratiche per il finanziamento o investimento in caso si vogliano utilizzare i propri risparmi; sarà possibile contattare il proprio Comune di residenza e l’ASL per saperne di più sulle strutture, i costi dei macchinari, la gestione dell’impianto elettrico a norma di legge, la grandezza delle finestre, i rivestimenti per la sicurezza della struttura, i tipi di attrezzature che si potranno utilizzare e cosi via dicendo…

Quindi una volta messo a punto il progetto di creazione per aprire un oleificio in modo coretto; non si dovrà fare altro che fare domanda al Comune, che assieme all'approvazione dell’ASL potrà dare il via libera allitterazione. Per essere accettati è comunque necessario superare dei requisiti che in questo caso sono: il luogo di apertura dell’oleificio, le caratteristiche generali del frantoio, l’operazione di smaltimento dei rifiuti, la corretta gestione dei parametri dell’impianto e se i macchinari sono tutti a norma di legge. Una volta accertate tutte queste cose sarà possibile realizzare ed aprire un frantoio all'interno dell’azienda o area scelta.