Visualizzazione post con etichetta bonus Inps. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta bonus Inps. Mostra tutti i post

lunedì 29 febbraio 2016Ultimo Aggiornamento:

Voucher Inps: come funziona, valore e attivazione

 | 
Voucher Inps Lavoro, come si attivano, cosa sono e come funzionano? Nei mesi scorsi si è parlato molto di cambiamenti dei contratti di lavoro e dell’abolizione dell’oramai noto contratto a progetto. In questo articolo tratteremo nello specifico i voucher, chiamati anche buoni lavoro, che dal 2015 sono stati utilizzati sempre più spesso come metodo di pagamento per prestazioni di lavoro occasionale.

Cosa sono i voucher? Come già anticipato nella prefazione, sono uno dei nuovi metodi di pagamento che sostituiscono i contratti a progetto. Nello specifico sono una specie di assegno cartaceo con un valore prestabilito che può essere versato in banca o in posta e cambiato in denaro. Servono nello specifico per remunerare i lavoratori che hanno eseguito un lavoro ‘accessorio’, ovvero saltuario e discontinuo. Il valore di ciascun voucher è pari a 10 euro, che al netto delle trattenute è di 7,50 euro.

Attivazione buoni lavoro 2016, come? Per questo passo dovremo fare una spiegazione più che approfondita, in quanto sia il lavoratore che il datore avranno dei procedimenti a cui sottostare, dato anche dal luogo dove lo si ha comprato.


lunedì 2 novembre 2015Ultimo Aggiornamento:

Naspi Inps, aiuto per i disoccupati. Come richiederlo?

 | 
Naspi 2015 è una nuova metodologia di aiuto per i disoccupati, ma ciò che in molti attualmente si domandano è: Come si richiede e come si fa ad ottenere facilmente? La Naspi altro non è che una nuova indennità di disoccupazione che, da maggio 2015, ha già provveduto a sostituire i vecchi sussidi Aspi e Mini Aspi, aiutando tantissime persone e giovani disoccupati presenti sul territori italiano.

La Naspi, letteralmente indicata, come: "Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego", avrà la durata di 2 anni e tenterà di aiutare tutti i lavoratori che hanno perso il loro lavoro per colpa di questa disperata economia ancora molto incerta e per le politiche a favore dei lavoratori ancora troppo superficiali.


giovedì 22 ottobre 2015Ultimo Aggiornamento:

Social Card Disoccupati 2016: come richiederla per ottenere 404 euro ogni mese

 | 
A partire dal 2015, il Governo ha stanziato dei fondi che andranno a coprire le spese per la cosiddetta Social Card Disoccupati. Questa carta è una vera e propria rivoluzione in quanto si tratta a tutti gli effetti di una carta di credito, dotata di microchip identificativo, che servirà per acquistare beni o servizi e che verrà ricaricata ogni due mesi dell’importo che vi spetta, direttamente dal Governo.

Si tratta di un vero e proprio sussidio economico che permetterà di ricevere un aiuto economico concreto. La Social Card si rivolge principalmente a tutti coloro che al momento sono disoccupati e con una famiglia a carico. Gli importi accreditati sulla carta partono da un minimo di 231 euro fino ad arrivare a 404 euro ogni mese (massimo). La somma erogata varia in base al numero dei componenti del nucleo famigliare.

Le suddivisioni degli importi verranno effettuate nel modo seguente: 231 euro per i nuclei familiari con 2 persone, 281 euro per quelli con 3 membri, 331 euro per le famiglie con 4 persone, 404 euro per i nuclei composti da 5 o più membri. Ma quindi come funziona realmente questa Social Card Disoccupati 2016 e si fa per richiederla?