lunedì 4 gennaio 2016Ultimo Aggiornamento:

Piani assunzioni 2016: bonus, agevolazioni e requisiti per la richiesta

 | 
Bonus assunzioni 2016: info utili e termini da rispettare. Il 2016 è anche l’anno di molte riforme in campo lavorativo. In questo articolo tratteremo nello specifico i piani assunzioni 2016, previsti con la nuova legge di stabilità del 2016. Ecco allora tutti i requisiti, i termini per la richiesta e tutte le info utili.

Cos'è il bonus assunzioni 2016? Il bonus assunzioni è la possibilità di richiedere degli sgravi fiscali allo Stato. I bonus possono essere richiesti da parte di tutti quei datori di lavoro che hanno deciso di assumere disoccupati con contratto a tempo indeterminato. Il bonus, nello specifico, consiste in un versamento minore dei contributi, che dovrebbe quindi favorire le assunzioni a tempo indeterminato.


Questo piano era già in vigore per l’anno 2015, ma vista l’alta percentuale di adesioni, si è prorogata la sua naturale scadenza al 31 dicembre 2016, con delle novità. Se il bonus infatti prevede degli sgravi contributivi per quei datori di lavoro che decidono di assumere disoccupati da non meno di 6 mesi entro il 31 dicembre 2016, il tetto massimo fissato per quest’anno prevede una quota massima di 8.060 euro per 3 anni.

Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016, per quei datori di lavoro che decidono di assumere delle persone che sono disoccupate (dopo un adeguato colloquio di lavoro) da almeno 6 mesi, non sono tenuti al versamento del 40% dei contributi previdenziali (esclusi quelli dovuti all'ente INAIL), anche in questo caso nel rispetto della quota massima di 3.250 euro per 2 anni massimo.

Piano assunzioni - Quando il bonus assunzioni 2016 non è previsto?

piani-assunzioni-bonus-agevolazioni
Questo sgravio fiscale, ovviamente, non viene valutato in caso di contratti che non siano a tempo indeterminato; parlo nello specifico dei contratti a tempo determinato, le assunzioni con contratto di apprendistato o di lavoro domestico. E lo stesso bonus non dà diritto alla richiesta di sgravi fiscali neanche nel caso in cui il disoccupato assunto con regolare contratto, abbia invece uno stato di disoccupazione inferiore ai 6 mesi.

Il bonus assunzioni 2016 non potrà, inoltre, essere richiesto qualora i lavoratori che risultano disoccupati da almeno 6 mesi, non abbiano già usufruito precedentemente di questo beneficio. Lo stesso bonus non potrà essere cumulato con altre agevolazioni già in corso, quali:

  • * Nuovi incentivi di assunzione per tutti i lavoratori aventi un'età superiore a 50 anni e disoccupati da oltre 12 mesi nel nostro paese;
  • * incentivi assunzione per le donne con un impiego non retribuito regolarmente da almeno 24 mesi, disoccupate da almeno 6 mesi o appartenenti alle categorie particolari secondo l’art. 4 commi 8 e seguenti, legge n.92/2012)
  • * bonus apprendisti


Con quali agevolazioni i piani assunzioni 2016 e bonus sono cumulabili?


Anche in questo caso, abbiamo valutato in precedenza quali erano le agevolazioni per cui non era possibile richiedere il bonus, in questo caso, invece, vedremo quali sono le eccezioni. Sarà comunque possibile richiedere il bonus assunzioni 2016 anche nel caso in cui si fosse fatta richiesta di:

  • * incentivi assunzioni di giovani genitori
  • * incentivi assunzioni di lavoratori disabili
  • * sgravi per beneficiari che hanno sottoscritto il programma Garanzia Giovani.

Per quanto riguarda i lavoratori disabili, l’incentivo sarà pari al 35-70% dell’imponibile lordo se i datori di lavoro decidono di assumere coloro che hanno un’invalidità superiore al 67%, in base al grado di riduzione della capacità lavorativa, mentre potranno richiedere uno sgravio del 70% per quei lavoratori che hanno disabilità psichiche ed invalidità superiore al 45%.

Nessun commento:

Posta un commento